lunedì 30 settembre 2013

IL CIRCO (SCELLERATO)

Immagine © Dina Bova

Una storia che si ripete.
La cultura ridotta a noia, la vanità elevata a icona

La presunzione di rappresentarsi come leader politico è, senza dubbio, legittima se si hanno come seguaci una massa di elettori che invidiano il padrone e ancor più la sua ricchezza. Non importa come questa è stata raggiunta, non importa perché da vent’anni il “padrone” li ha ammaliati accreditando l’idea che la furbizia domina sulla moralità, che il valore supremo è il denaro, che può permettere al suo possessore qualsiasi azione, anche illegale.
Resta però un dato certo. In ogni democrazia occidentale la giustizia è indipendente e separata dalla politica, sono due poteri autonomi e pensare di sottomettere la giustizia al potere politico è come voler dare in mano al colpevole la possibilità di auto giudicarsi.

Il merito è stato sostituito dal demerito e 
il paese è ormai ridotto ad un deserto

1 commento:

Gianna Ferri ha detto...

Che analisi perfetta dello stato attuale!

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin