mercoledì 18 febbraio 2009

ADDIO ITALIA, IGNORANTE E SENZ’ANIMA

Basta una goccia per fare traboccare un vaso già pieno

391891614_f8e8492baf


Poche parole, per spiegare una decisione presa.

Questa mattina, incontro un mio amico e cominciamo a parlare della situazione politico-economica. Quando trovo qualcuno con cui parlarne, non mi tiro mai indietro. Dimentico anche che le teste di legno sono penetrabili solo con i chiodi. Discutiamo, i toni salgono perchè ci troviamo agli antipodi (come due tifosi di squadre avversarie), gli animi si accendono e volano, da parte mia, parole offensive. Ho davanti a me un uomo che, partendo da una tradizione familiare socialista, mi dichiara di essere diventato, negli anni, leghista, finiano e, finalmente, berlusconiano. Un Mito di maturazione politica!!! E tutto ciò non per interesse calcolato, ma per suoi astrusi approfondimenti politici maturati negli anni.

Da qui, la fede nelle capacità taumaturgiche del Salvatore inviatoci dal Cielo.

Visto che quest’uomo è il classico prototipo dell’italiano medio, della sub-cultura che regna sovrana indisturbata nel deserto delle menti italiche (confermata anche dai risultati delle ultime elezioni regionali sarde) ho deciso che non voglio rischiare un altro infarto. Poichè quando parlo o scrivo di politica interna, mi sale la pressione sia fisica che cerebrale, ho deciso che anche questo blog, d’ora in avanti, tratterà solo di uguaglianza, lotta al razzismo e allo sfruttamento umano e ambientale, esaltazione delle diversità culturali, problematiche politico-sociali internazionali, arte e cultura in genere.

Per l’Italia, visto che è il paese di Arlecchino, mi limiterò a riderne postando opere di satira, caso per caso.

Tanto dovevo a quelli che mi leggono.




1 commento:

Le Favà ha detto...

Io dico che parlarle non fa mai male, seppure non posso essere te e seppure la discussione che hai avuto è molto simile a quelle che ho io. E posso capirti molto molto bene. Dalle mie parti mi reputano comunista, seppure io non posso nemmeno leggerli o sentirli. Ma è così radicato il pensiero unico del berlusconismo che ormai non mi sorprendo. Purtroppo.

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin